La parola all'AD

Amministratore Delegato di Autogrill

A tutti gli stakeholder del Gruppo Autogrill
con questa quinta edizione del Rapporto di sostenibilità Autogrill intende fornire ancora una volta un’informazione completa e trasparente sull’impegno profuso dal Gruppo in campo sociale e ambientale. Un impegno che non è in alcun modo venuto meno in conseguenza della crisi economica che, a partire dall’estate, ha interessato tutti i settori e i Paesi di operatività.

Al contrario. Oggi più che mai non è possibile pensare che la riduzione dei consumi idrici, il riciclo dei rifiuti e l’utilizzazione di fonti energetiche alternative siano soltanto dei “nice to have” che fanno immagine, quando in realtà sono elementi competitivi discriminanti, di cui tenere conto nelle relazioni tra cliente e fornitore e con il consumatore finale.

Siamo di fronte a cambiamenti epocali, a segnali chiari per le imprese ed è nella imperfezione e nei cacciaviti del meccanico che si devono ricercare nuovi equilibri, sempre da rinnovare, sempre imperfetti, sempre da guardare con occhi critici. Con questa filosofia Autogrill continua anno dopo anno, con serietà e concretezza, a percorrere il suo cammino di responsabilità sociale d’impresa attraverso l’applicazione dei codici etici, il raggiungimento di importanti certificazioni (SA8000 per Autogrill Italia e OHSAS18001 per World Duty Free), l’attenzione verso il diversity management, la realizzazione di nuovi edifici eco-sostenibili in grado di favorire l’efficienza energetica, la riduzione dei consumi di acqua, il recupero e riciclo di rifiuti e imballaggi, etc.

Una pluralità di modalità di approccio e di azioni ben sintetizzata dal progetto Afuture, nato nel corso del 2007 e ogni giorno sempre più efficace come stimolo e volano di una visione d’impresa fondata su principi etici e pratiche sostenibili.

Il 2008 è stato per Autogrill segnato anche da importanti trasformazioni organizzative che hanno portato a costituire a fianco del polo storico della ristorazione un polo retail di rilevanza mondiale. La piena integrazione nel Gruppo della spagnola Aldeasa e delle inglesi World Duty Free e Alpha ha rappresentato e rappresenta un terreno di sfida concreto dove misurare il percorso di Autogrill nel campo della corporate governance e nello sviluppo di una logica manageriale innovativa e integrata. Una logica manageriale che individua nel dialogo costante, aperto e reciprocamente arricchente, all’interno come all’esterno dell’azienda, una dimensione irrinunciabile e un’opportunità per sviluppare modelli di gestione attenti alla valorizzazione delle diversità culturali e, anche per questa via, fortemente competitivi in una prospettiva di medio-lungo termine.

Gianmario Tondato da Ruos