Azionariato

Il capitale sociale di Autogrill S.p.A al 31 dicembre 2008 ammonta a € 132.288.000 interamente versati ed è rappresentato da n. 254.400.000 azioni ordinarie da € 0,52 ciascuna. Gli Azionisti della Società che, al 12 marzo 2009, possiedono un numero di azioni superiore al 2%, sulla base delle informazioni disponibili e delle comunicazioni ricevute ai sensi del Regolamento emittenti, sono: Edizione S.r.l., con il 59,332% (di cui 59,283% tramite Schematrentaquattro S.r.l., con diritto di voto, e 0,049% tramite la stessa Autogrill S.p.A., senza diritto di voto) e Gruppo Assicurazioni Generali S.p.A., con il 6,0867% del capitale. Nel corso del 2008 non si sono verificate modifiche sostanziali nella composizione della compagine societaria.

Tutte le azioni ordinarie hanno gli stessi diritti che sono esercitabili senza alcuna limitazione e sono liberamente trasferibili. Non sono stati emessi altri strumenti finanziari, warrant, piani di stock option e non sono stati comunicati alla Società accordi tra gli azionisti. Il Consiglio di Amministrazione, anche se previsto dallo Statuto sociale, non è stato autorizzato dall'Assemblea a emettere azioni o altri strumenti finanziari. È stato invece autorizzato, dall'Assemblea del 23 aprile 2008, l'acquisto di azioni proprie sino a un massimo di n. 12.720.000, pari al 5% del capitale sociale. L'autorizzazione è efficace per un periodo di 18 mesi, dal 23 aprile 2008. Le operazioni di acquisto e vendita devono avvenire nei mercati regolamentati, in conformità alle norme applicabili. Le operazioni di acquisto devono rispettare un prezzo minimo e massimo rispetto al prezzo di Borsa registrato nel giorno che precede ogni singola operazione. Al 31 dicembre 2008 la Società detiene un totale di n. 125.141 azioni proprie, pari a circa lo 0,049% del capitale sociale.

In data 22 dicembre 2008 è stato integralmente estinto il prestito obbligazionario convertibile in azioni Autogrill, del valore nominale complessivo di € 47.680.000,00, emesso da una società controllata il 15 giugno 1999, con scadenza originariamente prevista il 16 giugno 2014.